Arts & Crafts

Condizioni di installazione e scarico dell’aria viziata

Esempio di scarico dell'aria esausta con allacciamento tramite un bocchettone di bypass o cappa di scarico

Condizioni di installazione generali

Durante l’installazione del forno mantenere su tutti i lati una distanza di sicurezza di 0,5 m da materiali infiammabili e 1,0 m dal soffitto. Se la distanza dal soffitto è minore, il cliente dovrà prevedere un isolamento resistente al calore. In presenza di materiali non infiammabili la distanza sui lati può essere ridotta a 0,25 m. Collocare il forno su una base non infiammabile (classe di resistenza al fuoco A DIN 4102 – Esempio: calcestruzzo, ceramica per l’edilizia, vetro, alluminio, acciaio). Il pavimento deve essere piano per consentire l’installazione diritta del forno. Forno e impianto di distribuzione non sono progettati per il funzionamento all’aperto.

Scarico dell’aria viziata

Durante la cottura della ceramica si possono sprigionare gas e vapori nocivi per la salute, secondo la qualità dell’argilla e dello smalto. È pertanto necessario convogliare i gas di scarico all’esterno in modo adeguato. Si consiglia di collegare al forno un collegamento per lo scarico dell’aria e di deviare i gas di scarico di conseguenza.

Come tubo per i gas di scarico è possibile utilizzare un tubo in acciaio zincato o un tubo in acciaio inossidabile diametro 80 mm (fino al modello N 300/H). Posare il tubo sempre ascendente. Per miscelare l’aria fresca con i gas di scarico è necessario ventilare adeguatamente il locale.

Per il passaggio dei fumi presupporre una temperatura massima dell’aria di scarico di ca. 200 °C. Pericolo di ustione al bocchettone di bypass e sul tubo. Accertarsi che il passaggio murale (A) sia realizzato in materiale resistente al calore. Per la posa del tubo dei gas di scarico consigliamo di contattare un costruttore di impianti di aerazione.